Depressione

Depressione cura psicologo Roma
Home » Approfondimenti » Depressione

La depressione è una alterazione del tono dell’umore. A differenza della tristezza depressiva che tutti possiamo esperire in alcune fasi della vita, la depressione grave è caratterizzata da una disperazione profonda ed estrema, che compromette il normale funzionamento lavorativo, scolastico e relazionale, necessitando di un supporto anche psichiatrico.

Depressione sintomi

Il dolore psico-emotivo vissuto nella depressione è costante e oppressivo. La persona depressa pensa se stessa come senza valore e senza senso, arrivando a provare sentimenti di odio e disperazione verso di sé, fino a un bisogno di autopunizione o a pensieri suicidari. Il dolore della depressione si esprime attraverso crisi di pianto, perdita di interesse per le cose che prima si reputavano importanti, disturbi nell’alimentazione, nel sonno e nella sfera sessuale, trascuratezza della persona, perdita di energia, incapacità di concentrazione, rallentamento motorio, linguistico e del pensiero.

In alcuni casi, i vissuti depressivi possono assumere un aspetto ciclico in cui i sentimenti di disperazione profonda si alternano a stati di eccitazione maniacale o ad altri periodi nei quali il paziente vive periodi di benessere.

La depressione si fonda sul bisogno di accoglimento e rielaborazione della sofferenza interna. La relazione terapeutica può contenere i pesanti vissuti di questo disagio” le seguenti: La depressione può essere curata attraverso una terapia farmacologica, che non escluda la psicoterapia, perché è fondamentale capire le cause di una sofferenza così importante e modificare le condizioni psicologiche e di vita che non consentono alla persona di vivere nel benessere psicologico e relazionale.


Prenditi cura del tuo benessere, non aspettare

PSICOLOGI ROMA: Scegli la sede più vicina e contattaci!


Che differenza c è tra i disturbi d’ansia e i disturbi depressivi?

L’ansia e la depressione sono due condizioni mentali distinte, ma spesso interconnesse. Vediamo le differenze tra gli stati ansiosi e gli stati depressivi.

L’ansia è una risposta emotiva a un pericolo reale o percepito. Si manifesta quando percepiamo una sproporzione tra ciò che dobbiamo affrontare e le capacità che riteniamo di possedere. A differenza della paura, che è una reazione a un evento specifico, l’ansia riguarda situazioni future che ci spaventano e da cui cerchiamo di fuggire o evitare. Non tutte le manifestazioni di ansia sono patologiche; alcune possono essere reazioni temporanee a eventi specifici, come un esame universitario o un controllo medico. I disturbi d’ansia includono diverse categorie, come il disturbo d’ansia da separazione (paura eccessiva della separazione da una persona cara), il disturbo d’ansia generalizzato (ansia persistente e diffusa), e il disturbo d’ansia sociale (ansia nelle situazioni sociali). Il medico valuterà se la reazione ansiosa è eccessiva o sproporzionata, considerando vari fattori.

Chi soffre di depressione invece può riscontrare sintomi come Abulia (riduzione dell’iniziativa), Anedonia (perdita di interesse per attività solitamente piacevoli), Apatia (mancanza di emozioni), e Astenia (affaticamento). È una condizione sia umorale che cognitiva. A differenza dell’ansia, che è principalmente emotiva, il disturbo depressivo coinvolge anche aspetti cognitivi.

Spesso, pazienti inizialmente ansiosi possono sviluppare sintomi depressivi nel tempo, e viceversa. Sintomi d’ansia e sintomi di depressione possono coesistere, portando a una sindrome ansioso-depressiva.

In sintesi, mentre l’ansia riguarda la risposta emotiva al pericolo futuro, la depressione coinvolge sintomi specifici come l’anedonia e l’apatia. Tuttavia, queste due condizioni possono sovrapporsi e influenzarsi reciprocamente.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy